CENS - Nel Parco del Monte Cucco, natura, avventura, educazione naturalistica, speleologia, escursionismo, torrentismo, canyoning

CENS - Nel Parco del Monte Cucco, natura, avventura, educazione naturalistica, speleologia, escursionismo, torrentismo, canyoning

Vai ai contenuti

Menu principale:

Questo sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori. Se continui a usare questo sito accetti implicitamente di utilizzare i cookies. Si ricorda che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

 Centro Escursionistico Naturalistico Speleologico





  
          

e-mail: corrispondenza@cens.it       corrispondenza@pec.cens.it

Loc. Calcinaro 7/A 06021 COSTACCIARO (Umbria - Italia)
Tel. 075 9170548  Fax 075 9170548
+393356180232  +3382599906
Escursionismo, speleologia, torrentismo, mountain bike, visite guidate in grotta e in forra, Centro Sci da Fondo Val di Ranco - Sigillo
 
 
 
CENS - Scuola della Montagna - F.Salvatori: Monte Cucco straordinario
LE CAVE SOTTERRANEE DI VALDORBIA (Scheggia Pascelupo - Gubbio - Perugia)

L'Appennino Umbro ha una risorsa: la roccia marnosa che sta alla base della produzione del cemento. Già negli ultimi anni dell'800 ne inizio l'estrazione, sotterranea. Ora restano solo le tracce di questo lavoro, massacrante, che terminò a metà del secolo scorso. Coinvolse molti abitanti delle vallate intorno al Massiccio del Monte Cucco; ma di questa storia resta quasi nulla nella memoria delle genti appenniniche. Ed è stata una storia importante: da essa è nata la storia della tradizione cementifera di Gubbio, che tutt'ora continua.  Video


 
Finito il Progetto Monte Cucco 2017 - 2018, con il grande successo di partecipazione (oltre 1400 fra alunni e insegnanti) e di qualità, gli stessi operatori del CENS condurranno i Campi estivi per la stagione prossima. Natura, avventura e conoscenza nel Parco del Monte Cucco per bambini e bambine, per ragazze e ragazzi. Un'esperienza che si ripete da diversi anni e sempre con grande soddisfazione dei partecipanti.


 
1470 partecipanti!


Il 13 marzo è iniziata la fase primaverile del Progetto Monte Cucco di Educazione Naturalistica anno scolastico 2017 - 2018. Terminerà il 23 giugno. Alla fine saranno 1470 adesioni (alunni e insegnanti): è un record con oltre 35 gruppi scolastici provenienti da Umbria, Marche e Toscana).

Ancora una volta il programma educativo del CENS per le Scuole si conferma come il maggiore a livello nazionale. Come accade oramai da diversi decenni.

La qualità dell'organizzazione, sia didattica che ricettiva, è oramai nota e attira sempre con la stessa intensità. La diversificazione dei programmi educativi proposti - che spaziano dalla dall'acqua e le sorgenti, al rapporto fra natura e matematica, alla ricerca dell'energia dei fenomeni naturali, all'analisi della biodiversità e del paesaggio e altro ancora - permette alle Scuole di adeguare l'offerta formativa alle proprie esigenze.

La nuova sede operativa dell'Ostello del Volo - Scuola della Montagna (Villa Scirca - Sigillo) si conferma sempre più come adeguata alle necessità logistiche ed educative dei gruppi scolastici, dimostrando fra l'altro che non sono le mura dell'edificio ospitante a rendere efficace e apprezzato lo svolgimento delle attività pedagociche.



 
E' stata effettuata un nuova ristampa del volume "Speleogenesi", il testo che descrive compiutamente l'origine, l'evoluzione la morfologia dei sistemi carsici. Alcune copie sono disponibili per l'acquisto.


4° ristampa (marzo 2018) (esaurita)



 
Una nuova proposta educativa per bambini e scuole elementari: imparare a fare i calchi con le proprie mani utilizzando reperti preistorici. 



 
La BUCA DI MARZAPANE o dei BABÀ o delle CASSATE SICILIANE
altrimenti detta la Buca dell’Ignoranza
Sarebbe stato meglio chiamarla, almeno, Buca della Crescia


 
ROCCE, ACQUA E FORRE: NATURA, PAESAGGIO E STORIA A MONTE CUCCO
Risorse dimenticate, fra tante!

Il video è della serie "Monte Cucco straordinario" e vuole dare un contributo alla conoscenza e alla valorizzazione dei molti straordinari aspetti del Massiccio del Monte Cucco. Valorizzazione che, se ben fatta, potrebbe dare non pochi benefici in termini educativi ed economici a chi li aspetta, tuttora, con la realizzazione del Parco. Attualmente quello che si è fatto ha dato risultati modesti rispetto all'entità delle risorse finanziarie impiegate. Soprattutto in questi ultimi anni e soprattutto per responsabilità di persone inadatte, più dedite a curare gli interessi di pochi che quelli di tutti. Speriamo che in futuro si possa ritornare all'impegno e alla competenza di un tempo, avendo come scopo la corretta e adeguata valorizzazione della piccola grande Montagna umbra, che è un bene di Tutti.

    

 
COME ERAVAMO A MONTE CUCCO: SCIARE COME AL NORD 

Il video, della serie "Monte Cucco straordinario", ricorda quello che accadeva nei decenni passati in inverno a Pian delle Macinare: i boschi di faggi secolari, le piste per lo sci nordico tracciate e il rifugio accogliente. Un luogo che riecheggiava paesaggi alpini, ma a due passi da casa, che in passato ha richiamato sciatori da tutto il Centro Italia, quando le piste erano tutte tracciate (lo spettacolare Giro delle Gronde, le "tecniche" piste della Valrachena e del Monte Le Gronde) e il rifugio aperto. Vi sono state organizzate numerose gare, come i Campionati del Comitato Umbro Marchigiano FISI e la Cuccolonga. Ora purtroppo il rifugio è chiuso e le piste inesistenti. I tempi e le persone sono cambiati. Chissà che in futuro non si possa ritornare all'impegno e alla competenza di un tempo.
    

 
 
Vive
Progetto Monte Cucco
Scuola della Montagna
Villa Scirca - Sigillo (PG)

Una grande e intensa storia che il CENS ancora porta avanti con rinnovato entusiasmo e grande successo di partecipazione e qualità

Dopo lo straordinario risultato del passato anno scolastico, che ha visto oltre 1200 partecipanti (fra alunni e insegnanti), anche quest'anno si annuncia una adesione record, che si concluderà con l'esperienza didattica della Scuola Elementare "Mastro Giorgio" di Gubbio : cinque giorni di attività nel Parco del Monte Cucco alla scoperta delle ragioni e delle sensazioni della Natura (progetto finanziato dal MIUR).

Il trasferimento dal Borgo Didattico di Costacciaro alla struttura di Villa Scirca delle attività del CENS - soprattutto il Progetto Monte Cucco - è risultato, dopo tre anni di attività, una scelta molto adeguata, efficiente e confortevole, molto gradita dai partecipanti alle varie attività. Specie dalle Scuole, trovandovi fra l'altro, caratteristiche logistiche molto favorevoli al controllo e all'attività didattica.

La collocazione permette anche un più intimo contatto con il Monte Cucco e le sue straordinarie emergenze naturalistiche.
Estinto ?
CNS - Borgo Didattico
Costacciaro (PG)

Una storia iniziata nel 1980 che ha segnando profondamente e positivamente gli eventi della Speleologia mondiale e dell'Educazione Naturalistica Scolastica italiana. Una storia che da alcuni anni si è interrotta e ora sembra incontrare grandi difficoltà a riprendere.

Nel marzo del 2015 il CENS è stato costretto - per la mancata concessione dell'agibilità da parte del Comune di Costacciaro - a non poter più utilizzare i locali del Borgo Didattico  e a trasferire tutte le sue attività nella vicina struttura ricettiva di Villa Scirca (Ostello del Volo) di proprietà del Comune di Sigillo.

Da quel momento nella grande e prestigiosa struttura del Borgo Didattico (ex-convento di suore) non si sono svolte attività di sorta e per poter essere di nuovo utilizzata ha la necessità di realizzare importanti e costosi interventi di ristrutturazione, d'adeguamento e di qualificazione  (di ciò ne dà atto la delibera del Comune di Costacciaro n. 79 del 30 novembre 2017 quando afferma che l'ex convento "abbisogna di interventi di manutenzione straordinaria"). Allo stato delle cose, visto che questi interventi sono numerosi e di grande impegno (anche finanziario), è poco probabile  che a breve la situazione possa essere sanata, tanto da rendere ancora agibile la struttura.


Anno scolastico 2017 - 2018     36° edizione
Al 15 gennaio 2018 già oltre 1200 partecipanti (alunni e insegnanti) provenienti da Scuole elementari, medie e superiori
L'aula del Borgo Didattico che ha visto passare più di 30.000 studenti e oltre 10500 fra speleologi, escursionisti, naturalisti e sciatori. Ora inutilizzata!

La nuova accogliente e funzionale struttura  dove si svolgono dal 2015 le attività del CENS





A sinistra: il cortile dell'ex Borgo Didattico che ha visto la realizzazione delle principali manifestazioni culturali, scientifiche, divulgative e didattiche della speleologia italiana e mondiale.

 


E' possibile posizionare su Google Earth gli ingressi delle grotte elencate nel CSU, scaricando il file compresso .klm

 



47 partecipanti!
Un record per la Scuola Nazionale della Speleologia CAI
 


Hanno partecipato la Scuola Elementare di Sigillo e Montessori di Perugia, oltre numerosi speleologi provenienti da tutta l'Italia.
 


Alla scoperta delle ultime frontiere della speleogenesi.
Una partecipazione attenta e competente ad uno dei corsi più qualificanti della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI
 
 
 
In collaborazione con lo Sci Club Valsorda e il Comune di Gualdo Tadino il CENS cura per l'inverno 2018 la tracciatura delle piste per lo sci da fondo (tecnica classica) sul Monte Serrasanta con partenza da Valsorda (servizio ristoro aperto presso il bar-ristorante da Clelia - Camping).




 
Torna ai contenuti | Torna al menu CENS - Nel Parco del Monte Cucco, natura, avventura, educazione naturalistica, speleologia, escursionismo, torrentismo, canyoning

CENS - Nel Parco del Monte Cucco, natura, avventura, educazione naturalistica, speleologia, escursionismo, torrentismo, canyoning

Vai ai contenuti

Menu principale:

Questo sito web utilizza i cookies per aiutare a migliorare i servizi e le informazioni ai suoi lettori. Se continui a usare questo sito accetti implicitamente di utilizzare i cookies. Si ricorda che dal tuo browser è possibile cancellare la cache e tutti i cookies principali.

 Centro Escursionistico Naturalistico Speleologico





  
          

e-mail: corrispondenza@cens.it       corrispondenza@pec.cens.it

Loc. Calcinaro 7/A 06021 COSTACCIARO (Umbria - Italia)
Tel. 075 9170548  Fax 075 9170548
+393356180232  +3382599906
Escursionismo, speleologia, torrentismo, mountain bike, visite guidate in grotta e in forra, Centro Sci da Fondo Val di Ranco - Sigillo
 
 
 
CENS - Scuola della Montagna - F.Salvatori: Monte Cucco straordinario
LE CAVE SOTTERRANEE DI VALDORBIA (Scheggia Pascelupo - Gubbio - Perugia)

L'Appennino Umbro ha una risorsa: la roccia marnosa che sta alla base della produzione del cemento. Già negli ultimi anni dell'800 ne inizio l'estrazione, sotterranea. Ora restano solo le tracce di questo lavoro, massacrante, che terminò a metà del secolo scorso. Coinvolse molti abitanti delle vallate intorno al Massiccio del Monte Cucco; ma di questa storia resta quasi nulla nella memoria delle genti appenniniche. Ed è stata una storia importante: da essa è nata la storia della tradizione cementifera di Gubbio, che tutt'ora continua.  Video


 
Finito il Progetto Monte Cucco 2017 - 2018, con il grande successo di partecipazione (oltre 1400 fra alunni e insegnanti) e di qualità, gli stessi operatori del CENS condurranno i Campi estivi per la stagione prossima. Natura, avventura e conoscenza nel Parco del Monte Cucco per bambini e bambine, per ragazze e ragazzi. Un'esperienza che si ripete da diversi anni e sempre con grande soddisfazione dei partecipanti.


 
1470 partecipanti!


Il 13 marzo è iniziata la fase primaverile del Progetto Monte Cucco di Educazione Naturalistica anno scolastico 2017 - 2018. Terminerà il 23 giugno. Alla fine saranno 1470 adesioni (alunni e insegnanti): è un record con oltre 35 gruppi scolastici provenienti da Umbria, Marche e Toscana).

Ancora una volta il programma educativo del CENS per le Scuole si conferma come il maggiore a livello nazionale. Come accade oramai da diversi decenni.

La qualità dell'organizzazione, sia didattica che ricettiva, è oramai nota e attira sempre con la stessa intensità. La diversificazione dei programmi educativi proposti - che spaziano dalla dall'acqua e le sorgenti, al rapporto fra natura e matematica, alla ricerca dell'energia dei fenomeni naturali, all'analisi della biodiversità e del paesaggio e altro ancora - permette alle Scuole di adeguare l'offerta formativa alle proprie esigenze.

La nuova sede operativa dell'Ostello del Volo - Scuola della Montagna (Villa Scirca - Sigillo) si conferma sempre più come adeguata alle necessità logistiche ed educative dei gruppi scolastici, dimostrando fra l'altro che non sono le mura dell'edificio ospitante a rendere efficace e apprezzato lo svolgimento delle attività pedagociche.



 
E' stata effettuata un nuova ristampa del volume "Speleogenesi", il testo che descrive compiutamente l'origine, l'evoluzione la morfologia dei sistemi carsici. Alcune copie sono disponibili per l'acquisto.


4° ristampa (marzo 2018) (esaurita)



 
Una nuova proposta educativa per bambini e scuole elementari: imparare a fare i calchi con le proprie mani utilizzando reperti preistorici. 



 
La BUCA DI MARZAPANE o dei BABÀ o delle CASSATE SICILIANE
altrimenti detta la Buca dell’Ignoranza
Sarebbe stato meglio chiamarla, almeno, Buca della Crescia


 
ROCCE, ACQUA E FORRE: NATURA, PAESAGGIO E STORIA A MONTE CUCCO
Risorse dimenticate, fra tante!

Il video è della serie "Monte Cucco straordinario" e vuole dare un contributo alla conoscenza e alla valorizzazione dei molti straordinari aspetti del Massiccio del Monte Cucco. Valorizzazione che, se ben fatta, potrebbe dare non pochi benefici in termini educativi ed economici a chi li aspetta, tuttora, con la realizzazione del Parco. Attualmente quello che si è fatto ha dato risultati modesti rispetto all'entità delle risorse finanziarie impiegate. Soprattutto in questi ultimi anni e soprattutto per responsabilità di persone inadatte, più dedite a curare gli interessi di pochi che quelli di tutti. Speriamo che in futuro si possa ritornare all'impegno e alla competenza di un tempo, avendo come scopo la corretta e adeguata valorizzazione della piccola grande Montagna umbra, che è un bene di Tutti.

    

 
COME ERAVAMO A MONTE CUCCO: SCIARE COME AL NORD 

Il video, della serie "Monte Cucco straordinario", ricorda quello che accadeva nei decenni passati in inverno a Pian delle Macinare: i boschi di faggi secolari, le piste per lo sci nordico tracciate e il rifugio accogliente. Un luogo che riecheggiava paesaggi alpini, ma a due passi da casa, che in passato ha richiamato sciatori da tutto il Centro Italia, quando le piste erano tutte tracciate (lo spettacolare Giro delle Gronde, le "tecniche" piste della Valrachena e del Monte Le Gronde) e il rifugio aperto. Vi sono state organizzate numerose gare, come i Campionati del Comitato Umbro Marchigiano FISI e la Cuccolonga. Ora purtroppo il rifugio è chiuso e le piste inesistenti. I tempi e le persone sono cambiati. Chissà che in futuro non si possa ritornare all'impegno e alla competenza di un tempo.
    

 
 
Vive
Progetto Monte Cucco
Scuola della Montagna
Villa Scirca - Sigillo (PG)

Una grande e intensa storia che il CENS ancora porta avanti con rinnovato entusiasmo e grande successo di partecipazione e qualità

Dopo lo straordinario risultato del passato anno scolastico, che ha visto oltre 1200 partecipanti (fra alunni e insegnanti), anche quest'anno si annuncia una adesione record, che si concluderà con l'esperienza didattica della Scuola Elementare "Mastro Giorgio" di Gubbio : cinque giorni di attività nel Parco del Monte Cucco alla scoperta delle ragioni e delle sensazioni della Natura (progetto finanziato dal MIUR).

Il trasferimento dal Borgo Didattico di Costacciaro alla struttura di Villa Scirca delle attività del CENS - soprattutto il Progetto Monte Cucco - è risultato, dopo tre anni di attività, una scelta molto adeguata, efficiente e confortevole, molto gradita dai partecipanti alle varie attività. Specie dalle Scuole, trovandovi fra l'altro, caratteristiche logistiche molto favorevoli al controllo e all'attività didattica.

La collocazione permette anche un più intimo contatto con il Monte Cucco e le sue straordinarie emergenze naturalistiche.
Estinto ?
CNS - Borgo Didattico
Costacciaro (PG)

Una storia iniziata nel 1980 che ha segnando profondamente e positivamente gli eventi della Speleologia mondiale e dell'Educazione Naturalistica Scolastica italiana. Una storia che da alcuni anni si è interrotta e ora sembra incontrare grandi difficoltà a riprendere.

Nel marzo del 2015 il CENS è stato costretto - per la mancata concessione dell'agibilità da parte del Comune di Costacciaro - a non poter più utilizzare i locali del Borgo Didattico  e a trasferire tutte le sue attività nella vicina struttura ricettiva di Villa Scirca (Ostello del Volo) di proprietà del Comune di Sigillo.

Da quel momento nella grande e prestigiosa struttura del Borgo Didattico (ex-convento di suore) non si sono svolte attività di sorta e per poter essere di nuovo utilizzata ha la necessità di realizzare importanti e costosi interventi di ristrutturazione, d'adeguamento e di qualificazione  (di ciò ne dà atto la delibera del Comune di Costacciaro n. 79 del 30 novembre 2017 quando afferma che l'ex convento "abbisogna di interventi di manutenzione straordinaria"). Allo stato delle cose, visto che questi interventi sono numerosi e di grande impegno (anche finanziario), è poco probabile  che a breve la situazione possa essere sanata, tanto da rendere ancora agibile la struttura.


Anno scolastico 2017 - 2018     36° edizione
Al 15 gennaio 2018 già oltre 1200 partecipanti (alunni e insegnanti) provenienti da Scuole elementari, medie e superiori
L'aula del Borgo Didattico che ha visto passare più di 30.000 studenti e oltre 10500 fra speleologi, escursionisti, naturalisti e sciatori. Ora inutilizzata!

La nuova accogliente e funzionale struttura  dove si svolgono dal 2015 le attività del CENS





A sinistra: il cortile dell'ex Borgo Didattico che ha visto la realizzazione delle principali manifestazioni culturali, scientifiche, divulgative e didattiche della speleologia italiana e mondiale.

 


E' possibile posizionare su Google Earth gli ingressi delle grotte elencate nel CSU, scaricando il file compresso .klm

 



47 partecipanti!
Un record per la Scuola Nazionale della Speleologia CAI
 


Hanno partecipato la Scuola Elementare di Sigillo e Montessori di Perugia, oltre numerosi speleologi provenienti da tutta l'Italia.
 


Alla scoperta delle ultime frontiere della speleogenesi.
Una partecipazione attenta e competente ad uno dei corsi più qualificanti della Scuola Nazionale di Speleologia del CAI
 
 
 
In collaborazione con lo Sci Club Valsorda e il Comune di Gualdo Tadino il CENS cura per l'inverno 2018 la tracciatura delle piste per lo sci da fondo (tecnica classica) sul Monte Serrasanta con partenza da Valsorda (servizio ristoro aperto presso il bar-ristorante da Clelia - Camping).




 
Torna ai contenuti | Torna al menu